In Venice Today.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano


In Venice Today.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano



Booking.com

Padiglione Finlandese, Finlandia alla 59° Biennale di Venezia

Il Padiglione Finlandese, Finlandia alla 59° Biennale d'Arte di Venezia: gli artisti del padiglione, le opere, gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e la sede espositiva.

Padiglion Finlandese, Finlandia alla 59° Biennale d'Arte 2022 a Venezia
Padiglione Finlandese, Finlandia alla 59° Biennale d'Arte - Padiglione Finlandia, Giardini, Castello - Venezia

Mostra in corso dal 23 aprile al 27 novembre 2022

La 59° Biennale Arte aprirà al pubblico il 23 aprile. Ma il 20, 21 e 22 ci saranno le varie vernici ed eventi collaterali che sempre animano improvvisamente la vita artistica veneziana. La cerimonia di premiazione avverrà il giorno dell'apertura al pubblico.

Il titolo dell'edizione 59 della Biennale d'Arte è Il Latte dei sogni.

Vai alla pagina della 59° Biennale d'Arte di Venezia

Vai alla pagina degli Artisti della 59° Biennale d'Arte di Venezia

Padiglione Finlandese, Finlandia alla 59° Biennale D'Arte di Venezia

Titolo della mostra al Padiglione Finlandia è Close Watch.

Artisti: Pilvi Takala.
Curatori: Christina Li.
Commissari: Frame Contemporary Art Finland.
Sede: Padiglione Finlandia, Giardini - Venezia

Comunicato Stampa del Padiglione Finlandese alla 59° Biennale di Venezia

La nuova installazione video Close Watch di Pilvi Takala debutta al Padiglione della Finlandia alla 59. Esposizione Internazionale d'Arte – La Biennale di Venezia. La mostra è curata da Christina Li.

Close Watch è un'installazione multicanale basata sull'esperienza di Pilvi Takala come artista sotto copertura che lavora come guardia di sicurezza pienamente qualificata per l'azienda globale Securitas. Il pezzo è incentrato sui laboratori che Takala ha sviluppato in seguito e che rispondono ai problemi incontrati durante il suo lavoro di sei mesi in uno dei più grandi centri commerciali della Finlandia. Lavorando di nascosto, mettendo in scena situazioni sociali e infiltrandosi nelle comunità, Takala espone i confini invisibili della condotta e delle norme accettabili nella sfera pubblica e privata. In Close Watch l'artista esplora la sicurezza sia come concetto che come industria per considerare come definisce lo spazio pubblico e il comportamento tollerato al suo interno.

L'opera video presenta scene di workshop in cui l'artista e cinque dei suoi ex colleghi – e tre attori – rievocano casi di studio estratti dalla ricerca sul campo di Takala. Utilizzando la tecnica partecipativa del Forum Theatre, che si concentra sulle dinamiche di potere e sull'ingiustizia sociale, i partecipanti sperimentano strategie alternative in situazioni che si incontrano sul lavoro che implicano un uso eccessivo della forza, un linguaggio razzista o comportamenti tossici.

Pubblicazione e sito web

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Mousse Publishing. La pubblicazione presenta la ricerca di Pilvi Takala per il lavoro, comprese interviste con i suoi ex colleghi e note sul campo dal momento del suo impiego, oltre a un saggio curatoriale di Christina Li. Un sito web di accompagnamento (closewatch.site) ospita ulteriore materiale digitale.

Artista Pilvi Takala

Pilvi Takala è un artista che vive e lavora tra Berlino e Helsinki. I suoi lavori video si basano su interventi performativi in ​​cui ricerca comunità specifiche per mettere in discussione le strutture sociali. Nella sua pratica mostra che le regole normative implicite per il comportamento sono spesso rivelate solo attraverso l'interruzione. I progetti risultanti sono stati esposti in sedi tra cui Seoul Mediacity Biennale (2021); Museo d'arte moderna di Mosca (2021); Künstlerhaus Brema (2019); Museo di Arte Contemporanea Kiasma, Helsinki (2018); CCA Glasgow (2016); Manifesta 11, Zurigo (2016); Centre Pompidou, Parigi (2015); MoMA PS1, New York (2014); Palais de Tokyo, Parigi (2013): New Museum, New York (2012); Kunsthalle di Basilea (2011); Kunstinstituut Melly (FKA Witte de With Center for Contemporary Art, Rotterdam, 2010) e 9a Biennale di Istanbul (2005). Takala ha vinto il Dutch Prix de Rome nel 2011 e l'Emdash Award e il Finnish State Prize for Visual Arts nel 2013.

Curatrice Cristina Li

Christina Li è una curatrice e scrittrice che lavora tra Hong Kong e Amsterdam. Come direttrice dello Spring Workshop, Hong Kong dal 2015 al 2017 ha curato progetti come A Collective Present (2017), Wu Tsang: Duilian (2016) e Wong Wai Yin: Without Trying (2016). I suoi spettacoli imminenti e recenti includono la presentazione personale di Xinyi Cheng Seen Through Others, Lafayette Anticipations, Parigi (2022); la 2a edizione di Ghost – una serie triennale di immagini in movimento e performance a Bangkok (2022); …a malapena, a malapena a fermarsi…, A Tale of A Tub, Rotterdam (2021); Palme, palme, palme, Z33, Hasselt (2020); Shirley Tse: Stakeholders, la presenza di Hong Kong alla 58. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia (2019) e Dismantling the Scaffold, Tai Kwun Contemporary, Hong Kong (2018).
Li ha contribuito a pubblicazioni tra cui Artforum, Art Review Asia, LEAP, Parkett, Spike e Yishu Journal of Contemporary Art.

Commissari

La mostra nel Padiglione della Finlandia è commissionata e prodotta da Frame Contemporary Art Finland. Frame, un sostenitore dell'arte contemporanea finlandese, sostiene iniziative internazionali, facilita le collaborazioni professionali e incoraggia lo sviluppo critico del campo attraverso sovvenzioni, programmi per i visitatori e residenze, seminari e conferenze, collaborazioni espositive e piattaforme di rete.

Partner e sostenitori

La Saastamoinen Foundation è il partner principale di Close Watch. Il principale sostenitore di Close Watch è il Ministero dell'Istruzione e della Cultura in Finlandia. Altri sostenitori includono EMMA – Espoo Museum of Modern Art; AVEK Il Centro di Promozione della Cultura Audiovisiva; la Fondazione culturale finlandese; Arts Promotion Centre Finland e Ambasciata di Finlandia a Roma.

Ulteriore sostegno è stato dato da Helsinki Contemporary, Carlos/Ishikawa, Londra e Stigter van Doesburg, Amsterdam, in rappresentanza di Pilvi Takala.

Informazioni utili per la visita

Orari: dal 23 aprile al 25 settembre dalle 11 alle 19. Dal 27 settembre al 27 novembre dalle 10 alle 18. Solo Arsenale fino al 25 settembre: venerdì e sabato apertura prolungata fino alle ore 20 (ultimo ingresso: 19.45). Chiuso il lunedì (tranne i lunedì 25 aprile, 30 maggio, 27 giugno, 25 luglio, 15 agosto, 5 settembre, 19 settembre, 31 ottobre, 21 novembre)
Biglietti: si invita a visitare il sito ufficiale. Biglietto intero in rete € 25.
Telefono: +39.041.5218711; fax +39.041.5218704
E-mail: aav@labiennale.org
Sito web: Biennale di Venezia


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati