Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Venice Today.com
PortuguêsDeutschFrançaisEspañolEnglishItaliano


In Venice Today.com
PortuguêsDeutschFrançaisEspañolEnglishItaliano



Booking.com

Monte dell'Oro, isola della Laguna di Venezia. Come arrivare, storia, informazioni

L'isola di Monte dell'Oro nella Laguna di Venezia: le origini, la storia, le informazioni per arrivare da Venezia e gli altri centri della laguna.

Acquisto Biglietto Vaporetto Actv Venezia Biglietto Vaporetto Actv - Vieni a Venezia? Prenota in anticipo e salta la coda!

Compra Biglietti Vaporetto Actv Venezia

Stesso prezzo Biglietteria: 1 singolo € 7,50; 24 ore € 21; 2 giorni € 30; 3 giorni € 40; 7 giorni € 60.

Monte dell'Oro - Laguna di Venezia

Monte dell'Oro è una piccola isola a nord di Torcello, che si trova lungo il canale Silone e sul lato nord della Palude della Rosa. L'isola misura poco più di 0,4 ettari ed è oggi di proprietà dello Stato.

Deve il suo nome a un'antica leggenda che qui vuole che sia sprofondato il carro di Attila, zeppo del bottino di guerra accumulato durante i saccheggi degli Unni nella loro discesa in Italia.

Salpa verso le altre isole della Laguna di Venezia


Storia di Monte dell'Oro

Sulla leggenda del tesoro, un ricco bottino d'oro perso da Attila a causa dello sprofondamento in barena dei carri unni mentre inseguiva gli abitanti di Altino in fuga (452), non risulta nessuna evidenza storica. Anche il fatto che chiunque lo abbia cercato in passato sia morto di morte violenta non è accompagnato prove documentali. Tuttavia secoli di superstizione incutono ancora oggi timore a chi si avventuri in barca per questi posti solitari della laguna.

Anticamente Monte dell'Oro aveva probabilmente un'estensione maggiore dell'attuale, se qui fu costruita la sede del seminario Vescovile di Torcello e, qualche anno più tardi, una chiesa benedettina intitolata a San Cataldo.
Questa parte della laguna attraversò in seguito grandi mutamenti dovuti ai cambiamenti geomorfologici indotti dall'azione dell'uomo; il mutamento del livello delle acque fece inabissare Costanziaco e Ammiana, e Monte dell'Oro fu abbandonata.
Qui nell'Ottocento i ribelli sella Repubblica di Venezia del 1949 costruirono un forte che fu poi ampliato dai Francesi e trasformato in batteria militare in uso fino alla Prima Guerra Mondiale. Vi risiedevano circa 50 militari.

Abbandonata un'altra volta Monte dell'Oro, di proprietà del Demanio dello Stato, balzò all'onore delle cronache nel 1994 quando, messa all'asta dallo Stato, fu aggiudicata ad un ingegnere siciliano trapiantato a Venezia per 6 anni al prezzo di poco più di 1 milione all'anno.

Attualmente è del Demanio dello Stato.


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati