Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Venice Today.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano


In Venice Today.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano



Booking.com

Isola di Carbonera, Laguna di Venezia

L'isola di Carbonera nella Laguna di Venezia: le origini, la storia, le informazioni per arrivare da Venezia e gli altri centri della laguna.

Acquisto Biglietto Vaporetto Actv Venezia Biglietto Vaporetto Actv - Vieni a Venezia? Prenota in anticipo e salta la coda!

Compra Biglietti Vaporetto Actv Venezia

Stesso prezzo Biglietteria: 1 singolo Ç 7,50; 24 ore Ç 21; 2 giorni Ç 30; 3 giorni Ç 40; 7 giorni Ç 60.

Carbonera - Laguna di Venezia

Carbonera Ŕ una piccola isola situata a nord del Ponte della Libertà di fronte all'Aeroporto Marco Polo di Tessera. L'isola rivestì un'importanza strategica nell'Ottocento quando fu una postazione difensiva della laguna verso la Terraferma.

Attualmente l'isola di Carbonera è di proprietà privata.

Salpa verso le altre isole della Laguna di Venezia


Nell'Ottocento divenne sede di Batteria, assumendo una posizione strategica nel circuito difensivo di Venezia dalla Terraferma; questo si componeva di 8 isole: Fisolo, ex Poveglia, Campana, Trezze, Campalto, Tessera, Carbonera, Buel del Lovo.
Probabilmente il ruolo di postazione difensivo fu già deciso ai tempi della Serenissima ma è con i Francesi e poi con gli Austriaci che le 8 Batterie si rinforzarono adottando strutture difensive come mura e altre emergenze architettoniche che le resero più moderne ed efficaci dal punto di vista militare.

Carbonera nel Novecento divenne anche una postazione radio-telegrafica della Marina.

Nel Dopoguerra l'isola di Carbonera divenne privata e conobbe una riconversione ad uso residenziale delle costruzioni esistenti. Un processo che continuò con il seguente proprietario, un facoltoso imprenditore tedesco, che la convertì in una residenza turistica dotandola di piscina con acqua salata. In seguito però alla scomparsa del proprietario Carbonera conobbe un periodo di incuria e abbandono, divenendo preda dei vandali e saccheggiatori.

Negli anni successivi l'isola di Carbonera fu al centro delle cronache per il succedersi di strane circostanze: nel 2011 ad esempio andò all'asta, poi sospesa perché si scoprì che il venditore in realtà non la possedeva veramente. Un'altra persona fu invece messa a processo per tentare di venderla senza titolo, ma fu assolta. Alla fine Carbonera passò in mani private - si dice che sia un facoltoso inglese - per la cifra di 700 mila euro.


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati