In Venice Today.com


In Venice Today.com





Museo Ebraico di Venezia

Il Museo Ebraico nel Campo del Ghetto a Canaregio Venezia: come arrivare, la collezione esposta, la storia, gli orari, i contatti, il costo e l'acquisto dei biglietti e le informazioni utili per la visita.

Museo Ebraico Venezia Museo Ebraico - Campo del Ghetto Novo, Castello - Venezia

Il Museo Ebraico conserva arredi, contratti nuziali, paramenti, argenti che testimoniano la forte presenza della comunitÓ ebraica a Venezia tra il seicento e l'ottocento.
Oltre al museo Ŕ possibile visitare 3 delle 5 sinagoghe situate tra il campo del ghetto Nuovo e Vecchio.

Il Museo Ebraico si dispone in due sezioni tematica: la prima tratta l'importante tema delle festività ebraiche introducendo ai riti liturgici e presentando i paramenti e gli oggetti che li caratterizzano; la seconda sezione racconta la storia degli ebrei veneziani attraverso immagini e oggetti di importanza storica.

Le sale del museo ospitano importanti oggetti di manifattura orafa e tessile risalenti tra il XVI e il XIX secolo, un’ampia collezione di libri e manoscritti antichi e altri oggetti usati durante i momenti significativi della vita ebraica a Venezia.

La Sala degli Argenti è dedicata al ciclo delle più impoortanti festività ebraiche, che racconta attraverso oggetti tipici rituali che in ogni festa sono utilizzati.  Si ammirano in questa sala portaspezie, shofar, candelabri di Channukkà, una Meghillat Ester, una Menorà e un piatto per la cena (Seder) di Pesach. Inoltre il Séfer Torà (Rotolo della Legge) e i suoi attributi: rimmonim, ataroth e yadim.

La Sala delle Stoffe offre invece una grande collezione di tessuti pregiati in uso nei riti di culto; ci sono numerosi manti per la Torà (Me‘ilìm), drappi per coprila (mappòth) e tende per l’Aròn ha Qòdesh (parokhòth). La paròkheth più preziosa fu prodotta a Venezia da Stella di Isacco da Perugia a metà del XVII secolo.

Esistono poi sezioni storiche che testimoniano le tappe fondamentali che gli ebrei hanno percorso durante la loro permanenza a Venezia; partendo dall'arrivo dei vari gruppi etnici ebraici in città si tocca il tema dell'usura, importante per comprendere la nascita di antichi e duraturi pregiudizi esistenti nei confronti degli ebrei.

Una sezione è dedicata alla vita culturale del ghetto veneziano e ai suoi maggiori esponenti il rabbino Leon Modena e la poetessa Sara Copio Sullam. Per finire anche una sezione dedicata all'editoria ebraica veneziana, famosa in tutta Europa per le pregiate edizioni, qui impreziosita dalla presenza di volumi antichi custoditi nella Biblioteca-Archivio “Renato Maestro”. 

Come raggiungerlo

In vaporetto prendere la linee 42/52 o 41/51 con fermata alle Guglie.
Il Museo Ebraico si trova a pochi passi all'interno del Ghetto Ebraico nel Campo del Ghetto Novo.

Orario: dal 1° giugno al 30 settembre dalle 10.00 alle 19.00 (chiusura biglietteria alle 18.00); dal 1° ottobre al 31 maggio dalle 10.00 alle 17.30 (chiusura biglietteria alle 17.00).
Biglietti: intero € 8; ridotto € 6 per bambini dai 6 anni, studenti fino ai 26 anni, soci FAI, soci Touring o soci Coop. Gratuito per bambini sotto i 6 anni, accompagnatori di portatori di handicap, possessori di carta Venezia Unica Turistica.
Sito web: Museo Ebraico

In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati