In Venice Today.com


In Venice Today.com



Booking.com


- Venice Events 2019 -

CARNIVAL - February 16th - March 5th
EASTER - April 21st
FESTA DI S. MARCO - April 25th
58° BIENNALE OF ART - May 11th - November 24th
JESOLO MOONLIGHT HALF MARATHON - May 25th
SENSA FEAST - June 1st and 2nd
45° VOGALONGA - June 9th
SALONE NAUTICO - June 18th - 23rd
FESTA DEL REDENTORE - 3° weekend of July
78° FESTIVAL DEL CINEMA - August 28th - September 7th
REGATA STORICA - September 1st
34° VENICE MARATHON - October 27th
FESTA DELLA SALUTE - November 21st
CAPODANNO - December 31st

Mostra Authentic Real Bodies. Leonardo Da Vinci a Palazzo Zaguri di Venezia

La Mostra Authentic Real Bodies. Leonardo Da Vinci in corso a Venezia: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.

Mostra Real Bodies. Leonardo Da Vinci Venezia
Authentic Real Bodies. Leonardo Da Vinci - Palazzo Zaguri - Campo San Maurizio - Venezia

Mostra in corso dal 18 maggio 2019 al 3 maggio 2020

A Palazzo Zaguri di Venezia si apre un'edizione speciale della Mostra Real Bodies, ispirata al genio del grande artista fiorentino Leonardo da Vinci.

Comunicato stampa della Mostra Authentic Real Bodies. Leonardo Da Vinci

La Venice Exhibition ha deciso di dedicare questa importante esposizione al grande personaggio storico vissuto a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento, perché è indiscussa la sua importanza nella storia della medicina legale.
Egli fu un vero e proprio pioniere delle moderne tecniche di indagine autoptica, arrivando ad eseguire personalmente nella sua vita almeno dieci autopsie, anche se gli studiosi ritengono che siano state molte di più.
Per motivi facilmente intuibili all’artista del Rinascimento era necessaria la conoscenza dell’anatomia superficiale, che descrive sommariamente il combinato di muscoli e scheletro ma Leonardo, come altri artisti durante gli stessi anni, dedicò il proprio studio alle profondità del corpo umano, analizzandolo scientificamente. Così scriveva Giorgio Vasari nelle Vite a proposito del professore Marcantonio della Torre, docente di Medicina all’Università di Pavia, che collaborò con Leonardo alla dissezione anatomica, probabilmente nel desiderio di co-pubblicare un Trattato di Anatomia, che purtroppo a causa della morte nel 1511 di Della Torre, non vedrà mai la luce:

“E fu tra i primi (come odo dire) che cominciò a illustrare con la dottrina di Galeno le cose di medicina, e a dar vera luce alla notomia, fino a quel tempo involta in molte e grandissime tenebre d’ignoranza”.

I disegni anatomici di Leonardo sono divisibili in una prima fase, a partire dal 1487 circa, un secondo momento centrale che poniamo tra gli anni 1506 e 1510 e un periodo più tardo, successivo al 1510. I disegni della prima fase, come indicato, fanno riferimento ad una conoscenza dell’anatomia da artista e non si basano sul sezionamento di cadaveri ma permettono certo di raffigurare il corpo umano con correttezza di volumi e forme. Fanno parte di questo primo periodo alcuni studi sul cranio che dimostrano, da subito, la straordinaria capacità di Leonardo di rendere il disegno anatomico nella sua chiarezza. I disegni che risalgono invece alla maturità fanno riferimento all’osservazione di corpi sezionati e tra questi ricordiamo lo straordinario studio, divenuto famoso, di un feto al quarto mese di gravidanza, secondo la valutazione di Leonardo. Negli anni a venire continuò gli studi anatomici con sempre maggior precisione, dedicandosi ad esempio allo studio del cuore e in alcuni casi ad una vera e propria analisi di anatomia comparata, tra uomo e animale.

Real Bodies: la plastinazione

Il percorso espositivo permetterà di accostare la meraviglia dei disegni di Leonardo da Vinci alla forza espressiva e di documento scientifico dei corpi e degli organi plastinati.

La plastinazione è un processo che riesce a cristallizzare un elemento organico rendendolo invulnerabile allo scorrere del tempo. È un metodo di conservazione utilizzato in anatomia per preservare corpi o parti del corpo. Acqua e grasso contenuti all’interno degli organismi sono sostituiti da alcune materie plastiche, producendo campioni che possono essere toccati, non odorano o decadono e mantengono la maggior parte delle proprietà del campione originale.
La plastinazione è dunque utile per lo studio anatomico, perché permette l’osservazione diretta ed è utilizzata in molte scuole mediche, in aggiunta alla dissezione anatomica. La plastinazione consente infatti agli studenti di svolgere esperienze di tipo pratico, senza esporsi a sostanze chimiche come la formalina e in alcuni casi, ad esempio in ambito veterinario, si possono insegnare tecniche endoscopiche grazia alla capacità del processo di plastinazione di mantenere la conformazione dilatata di alcune vie, mediante un flusso d'aria.

Le implicazioni sono moltissime, dalla possibilità di ampliare e precisare gli studi anatomici, minimizzando l’uso di veri reperti autoptici, alla possibilità di creare collezioni, utilizzate come importante sussidio didattico, valide per i decenni a venire.

Sotto la guida autorevole dei celebri disegni anatomici di Leonardo da Vinci, la storia della scienza, la storia della medicina e la storia dell’arte si incontrano in un unico luogo: sarà questo evento espositivo a coniugare lo studio medico e scientifico insieme al piacere della conoscenza. Grazie ai reperti organici esposti, sottoposti al lungo e straordinario processo di plastinazione, è oggi possibile riprodurre nella realtà contingente, alcuni dei disegni leonardeschi, resi materiali e consistenti grazie alle più avanzate tecniche. Saranno presenti le riflessioni anatomiche più celebri del grande scienziato toscano, come Figura in orgasmo o coito in sezione longitudinale, l’Uomo Vitruviano e Raffigurazione di feto nell’utero. Un’esperienza scientifica che andrà a intrecciare la storia con le moderne tecniche di conservazione del corpo, rendendo possibile l’approfondimento delle molte, straordinarie, sfaccettature del genio universale di Leonardo da Vinci.

Nell’ambito dell’esposizione sarà possibile conoscere la storia della medicina, osservare una collezione di strumenti chirurgici risalenti al Cinquecento e la ricostruzione di un ambito operatorio utilizzato per le dissezioni, cercando di ritornare indietro nel tempo, all’epoca del Da Vinci, quando, sul finire del Quattrocento, egli diede inizio a questo straordinario viaggio nella meraviglia del corpo umano

Orari: dalle 10.00 alle 19.00 (la biglietteria chiude un'ora prima). Aperto tutti i giorni.
Biglietti: intero 16 €, ridotto 14 € (invalidi, over 65, studenti, insegnanti, e residenti a Venezia).
Gratuito fino a 5 anni e accompagnatori di disabili non autosufficienti (Previa presentazione carta di riconoscimento alla cassa).
Sito web: Palazzo Zaguri


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati