In Venice Today.com


In Venice Today.com





Booking.com

Mostra Senza Respiro. Arte contemporanea a Londra al Museo Ca' Pesaro di Venezia

La Mostra Senza Respiro. Arte contemporanea a Londra in corso al Museo Ca' Pesaro di Venezia: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.

Mostra Senza Respiro. Arte contemporanea a Londra Venezia
Senza Respiro. Arte contemporanea a Londra - Museo Ca' Pesaro, Santa Croce 2076 - Venezia

Mostra in corso dal 19 ottobre 2019 al 1° marzo 2020

Al Museo Ca' Pesaro di Venezia apre fino a marzo 2020 una mostra collettiva dedicata ai protagonisti dell'arte contemporanea londinese: oltre 40 opere saranno esposte da parte di artisti emergenti nella sede di Ca' Pesaro che da sempre è la vetrina dell'arte contemporanea del circuito museale civico.

Con questa mostra il critico Norman Rosenthal - vent’anni dopo il grande successo di Sensation del 1997 - il critico Norman Rosenthal porta in laguna l’arte londinese del XXI secolo.

Comunicato stampa della Mostra Senza Respiro. Arte contemporanea a Londra

Oltre una decina di artisti dell'ultima generazione che si esprimono con diversi media, con produzioni inedite e site specific. Più di 40 opere di giovani emergenti che lavorano a Londra oggi, tra cui alcune appositamente commissionate per Ca' Pesaro, punto di riferimento della Fondazione Musei Civici per il contemporaneo. A oltre vent'anni dal successo planetario di Sensation del 1997 il critico Norman Rosenthal porta in laguna l'arte londinese del XXI secolo.

La mostra presenta oltre una decina di artisti della giovane generazione londinese secondo le diverse declinazioni artistiche, dalla pittura alla scultura, dal video alla fotografia, all’installazione, fino alla performance. Produzioni perlopiù inedite e in molti casi interventi site-specific per delineare il paesaggio culturale londinese contemporaneo, nell’evoluzione post anni Novanta e nella stringente attualità dei suoi più innovativi interlocutori.
Gli autori sono tutti giovani emergenti che vivono e lavorano a Londra oggi; l’esposizione presenta oltre 40 opere, di cui 5 sono lavori site-specific inediti e commissionati in occasione della mostra. Le opere provengono dalle collezioni del British Council, dell'Arts Council e delle gallerie e studi d’artista. Norman Rosenthal sostiene «che nonostante tutti gli enormi problemi che i giovani artisti affrontano e hanno sempre affrontato, a Londra e altrove, la cosa migliore è che la creatività e l'originalità dell'arte continuano a prosperare secondo modalità interessanti e persino sorprendenti. La mostra, mi piace pensare, sarà una bella manifestazione di questa verità proveniente da Londra».

Come scrive Harry Woodlock: «Breathless esplora le realtà dell'arte contemporanea in uno dei centri più sviluppati del capitalismo globale. Negli ultimi quarant'anni, la vita per un giovane artista metropolitano è diventata sempre più dura: gli autori sono soggetti a richieste del libero mercato, costi di vita sempre crescenti e disintegrazione dei legami sociali. Ciò ha accelerato e ha creato uno stato di esaurimento vitale che è allo stesso tempo urgente per il futuro della produzione culturale e rilevante per chiunque abbia un interesse per l'espressione artistica». Le opere comprendono discipline diverse come la pittura, la scultura, il video, l'installazione e la performance, e sono perlopiù inedite o esposte per la prima volta in Italia.
Con Breathless/Senza Respiro Ca’ Pesaro, punto di riferimento della Fondazione Musei Civici di Venezia per il contemporaneo, conferma la propria volontà di farsi museo del presente e la sua vocazione storica di punto di riferimento per le istanze di rinnovamento della società. Come esprime Elisabetta Barisoni: «Attraverso il filtro dell’arte contemporanea, ancora una volta, cerchiamo delle risposte, pur sapendo che la migliore arte è quella che non le concede facilmente e al massimo pone nuove domande; pur sapendo che lo sguardo dell’artista è sempre deformante, più intenso, più crudo, più visionario delle cronache e più irrazionale delle storicizzazioni, spesso più durevole, talvolta eterno».
Il racconto espositivo e l’immagine della mostra sono curati da REAL Foundation, istituzione culturale e studio di architettura con sede a Londra, fondato da Jack Self. REAL cura anche un catalogo illustrato, in italiano ed inglese, con le immagini delle opere in mostra e le fotografie dell’allestimento e dei lavori site-specific realizzati in dialogo con Ca’ Pesaro.
Artisti esposti (in corsivo gli autori di opere site specific commissionate per la mostra): Larry Achiampong, Alvaro Barrington, Alice Channer, Matt Copson, Nicolas Deshayes, Ed Fornieles, Anthea Hamilton, Tom Hardwick-Allan, Celia Hempton, Evan Ifekoya, Lydia Ourahmane, Eddie Peake, Prem Sahib, Victoria Sin, Issy Wood.

La mostra è generosamente supportata da Malevich

Orari: dal 1° di aprile al 31ottobre dalle 10.30 alle 18.00. Dal 1 novembre al 31 marzo dalle 10.30 alle 16.30. Natale e 1° gennaio dalle 11.00 alle 17.00. 26 dicembre dalle 10.0 alle 17.00. La biglietteria chiude 30 minuti prima. Chiuso il lunedì.
Biglietti: intero € 10, ridotto € 7,50, ridotto scuole € 4. Sono previste gratuità per residenti del Comune di Venezia; bambini da 0 a 5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide autorizzate della Provincia di Venezia; interpreti turistici che accompagnino gruppi; docenti accompagnatori di gruppi scolastici fino ad un massimo di 2 per gruppo; accompagnatori (max. 1) di gruppi di adulti; partner ordinari MUVE; possessori di MUVE Friend Card; membri ICOM; titolari AMACI Card.
Informazioni e prenotazioni: dall’Italia 848082000; dall'estero +39 04142730892
Sito web: Museo Ca' Pesaro


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati