In Venice Today.com


In Venice Today.com





Booking.com
CARNEVALE - 16 febbraio - 5 marzo
PASQUA - 21 aprile
FESTA DI S. MARCO - 25 aprile
58° BIENNALE D'ARTE - 11 maggio - 24 novembre
JESOLO MOONLIGHT HALF MARATHON - 25 maggio
FESTA DELLA SENSA - 1 e 2 giugno
45° VOGALONGA - 9 giugno
SALONE NAUTICO - 18 - 23 giugno
FESTA DEL REDENTORE - 3° weekend di luglio
78° FESTIVAL DEL CINEMA - 28 agosto - 7 settembre
REGATA STORICA - 1 settembre
34° VENICE MARATHON - 27 ottobre
FESTA DELLA SALUTE - 21 Novembre
CAPODANNO - 31 Dicembre
Itinerari Venezia in bus

Gli Itinerari di Venezia più belli da visitare con il Bus

Venezia è la città dell'amore per eccellenza, o per lo meno così viene definita da molti. I gusti sono decisamente soggettivii ma sicuramente ha sicuramente il suo fascino.
Visitare Venezia è un’esperienza unica; fa affiorare ricordi ed emozioni romantiche e ci allontana un po’ da quella che è la solita metropoli trafficata da autobus e veicoli vari. Qui fanno da padrone le gondole… Simbolo della città veneziana, le gondole sono delle barche eleganti e particolari che percorrono la città navigando le calme acque della laguna. Eppure per chi non ama particolarmente questo genere di attività, Venezia – più che una città un museo a cielo aperto - è visitabile anche in autobus… Le strade non mancano mica.

Vediamo alcuni itinerari per visitare la bellissima Venezia in bus!

Alcune agenzie come Ticketbar propongono dei tour che permettono ai viaggiatori di esplorare le città in pochi giorni, puntando a quelle che sono le attrattive principali da visitare. In bus, tra gli itinerari più gettonati vi è sicuramente il Tronchetto. Si tratta di un’isola artificiale - chiamata anche Isola Nuova – costruita nel 1956 da Eugenio Miozzi. Da qui si possono raggiungere Piazzale Roma e il Lido di Venezia.

Dal Tronchetto si passa sicuramente al pezzo forte di Venezia, Piazza San Marco, una delle più importanti piazza italiane. Qui risiedono la Basilica e il Campanile di San Marco, due monumenti ricchi di storia; quelli attuali risalgono all’anno 1000, ma la loro costruzione iniziò nei primi anni dell’800 con l’arrivo di San Marco da cui la piazza prese il nome. La basilica fu distrutta a causa di un incendio e poi ristrutturata nelle odierne fattezze.

Non può non essere visitato il Palazzo Ducale, sede del governo e delle supreme magistrature della repubblica, nonché prigione. Simbolo di Venezia e testimonianza dell’arte gotica e bizantina, il palazzo presenta centinaia di sale contenenti opere d’arte inestimabili.

A questo si aggiungono i Giardini Reali, risalenti ai primi anni del 1800 per volere di Napoleone e poi ampliati dalla sovranità austriaca. Qui un tempo giaceva un edificio in stile gotico antico e importante chiamato Granai di Terra Nova, costruito nel trecento e utilizzato come locazione per il mercato per piccole botteghe. In Giardino con il tempo è caduto in disuso, ma nel 2014 è stato ripristinato e riportato agli antichi arbori.

Altra importante meta turistica da non lasciarsi scappare è il Ponte di Rialto; questo luogo, insieme agli altri tre ponti – quello dell'Accademia, al ponte degli Scalzi e al ponte della Costituzione – attraversa il canale Grande nella città e tra tutti, è il più antico e sicuramente anche quello più famoso.

Soprattutto se siete in dolce compagnia, non potrete farvi scappare l'occasione di una passeggiata romantica e magari di un'inaspettata dichiarazione d'amore, sui passi dell'affascinante atmosfera che la struttura proietta sui passanti. In particolar modo durante le ultime luci del giorno, i raggi solari filtreranno i portici dell'edificio rendendo questo punto, un'icona del romanticismo e cui spesso viene associata l'intera città di Venezia.

Anche per vedere il Ponte di Rialto, gli itinerari a cui provvedono i bus sono particolarmente precisi senza contare poi che ogni luogo è collegato particolarmente bene con il resto del Paese e all'occorrenza, si possono raggiungere varie utilità logicistiche come noleggio auto, tram, traghetti e ovviamente, Gondole.

In ogni caso, c'è da dire che è sempre riduttivo stilare una lista di cose da fare a Venezia. I dettagli, i percorsi e le minuzie da scoprire, infatti, sono talmente numerose che a parlarne di poche, si fa inevitabilmente torto alle rimanenti. E' anche vero però che una città di una tale fama – mondiale – seconda per flusso di visitatori solo a Roma, è soggetta al problema del "turismo", ovvero del viverla velocemente, dando priorità alle zone più in voga e di conseguenze, finendo con l'oscurare le parti più "inconsuete" ma non per questo meno belle.

Da qui, l'esigenza di un consiglio spassionato: datevi del tempo per esplorare Venezia parallelamente alle tappe irrinunciabili. Visitate i vicoli, i ciottoli delle strade popolari, i negozi tradizionali e, cosa da non sottavalutare, visitateli quando il momento è propizio.

I momenti dell'anno in cui avventurarsi nella città sono preferibilmente la primavera e l'autunno. Se invece vi piace l'acqua alta, è un'ottima idea viaggiare d'inverno. Altro istante clue è il Carnevale.

Detto questo, visitare Venezia almeno una volta nella vita, vale sempre la pena indipendentemente dal periodo e dalle condizioni meteomarine.


In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati