In Venice Today.com


In Venice Today.com





Ponte della Costituzione a Venezia

Il Ponte della Costituzione sul Canal Grande di Venezia: la storia, le fotografie e i dipinti, la mappa e le informazioni per raggiungerlo.
Ponte della Costituzione a Venezia Il primo dei ponti sul Canal Grande che s'incontra provenendo da Piazza S. Marco è il ponte dell'Accademia.

La storia

Fino al 1850, Il Canal Grande è oltrepassato solamente dal maestoso e celebre Ponte di Rialto: non vi è nessun altra struttura lungo la sinuosa via acqua lagunare.
Nel giro di 10 anni, gli austriaci, che a quel tempo governano la città, realizzano quello che in decine di secoli di storia e dibattute vicende architettoniche non si era arrivati a compiere. Vengono, infatti, costruiti ben due ponti: uno di fronte alla stazione ferroviaria ed un altro nell'area delle Gallerie dell'Accademia. Due ponti in ferro che, pur modificati successivamente nelle forme e nei materiali, segnano definitivamente con la loro presenza il paesaggio cittadino.

Per molti anni ci si è chiesti se Venezia doveva, o meglio se poteva avere un altro ponte. Il tessuto storico della città, così fortemente caratterizzato, non permetteva alcuna pesante integrazione, tanto meno quella dovuta all'inserimento di un'opera quale quella di un ponte.
L'eccezionale sviluppo del turismo internazionale associato alle costanti rinnovate moderne esigenze della città, hanno condotto spesso l'attenzione sul millenario centro lagunare da parte dei più noti e famosi progettisti. Ma quella che una volta era terra feconda di pratiche architettoniche dimostratesi nel tempo uniche ed fondamentali allo sviluppo della disciplina, non sembra attualmente identificare quell'antico spirito: le occasioni perdute con Le Corbusier, Kahn, Wright, e più recentemente con Siza, dimostrano che l'atteggiamento in questo senso non è quello ideale.

Poi si ripresentò l'occasione: la possibilità di lasciare un segno forte ma allo stesso leggero e quasi "inoffensivo" nella cultura storica tradizionale.
Il ponte che l'ingegnere spagnolo Santiago Calatrava aveva previsto per Venezia non voleva imporsi ma invitava solo al rispetto del luogo.
L'intenzione di collegare l'area di arrivo a Venezia (Piazzale Roma) con la zona della stazione, era oramai necessità improrogabile: risolvere il problema era questione non facile dove la personalità e le capacità di Calatrava emersero ancora una volta.

Tuttavia il progetto consegnato da Calatrava alla città subì, durante la sua realizzazione, non poche critiche da parte di critici architetti e ingegneri nazionali e dalla cittadinanza, esasperata maggiormente dalla lungaggine del processo di costruzione (da 1 anno e mezzo si arrivò a 6 anni) che dalla statura progettuale del ponte.

L'11 settembre 2008 il ponte venne aperto per il passaggio dei primi cittadini. Ma le polemiche non cessarono per il sussistere delle barriere architettoniche che impedivano ai disabili il passaggio. Questo fino all'inaugurazione dell'ovovia che - quando è in funzione - porta disabili e accompagnatori da una sponda all'altra del Canal Grande.

Come raggiungere il Ponte della Costituzione

Il Ponte della Costituzione unisce i sestieri di Canaregio e Santa Croce di fronte a Piazzale Roma, zona di arrivo di taxi, autobus e automobili a Venezia. La zona del ponte si raggiunge facilmente con il vaporetto lungo il Canal Grande, linea 1 e 2 con fermata Piazzale Roma. Il Ponte si trova a 10 metri dall'imbarcadero.

In Venice Today è aggiornato ogni giorno

© In Venice Today
Tutti i diritti riservati