Tour fotografico tra la chiese di Venezia Chiese di Venezia Mostre a Venezia Musei di venezia Hotel di Venezia Ristoranti tradizionali veneziani Curiosità e fotografie di Venezia Info e Servizi
In Venice Today
Isole della Laguna di Venezia
Ponti di Venezia
Eventi in laguna a Venezia
Teatri
Guide e Tour
Appartamenti a Venezia
cinema
I locali di Venezia e Mestre
Siete in: IVT / CURIOSITÀ

Venezia è una città particolare,
ricca di curiosità da scoprire ...

Passeggiando per Venezia si può, avendone l'accortezza, fare un viaggio nel tempo e nella sua storia!
La possibilità è offerta dalla lettura dei "nizioleti" sui quali vi sono scritti i toponimi di Venezia. Così le calli, i campi, le fondamenta, fanno emergere aneddoti sospesi tra leggenda e realtà ed episodi storici che, alla maggior parte delle persone in visita, solitamente sfuggono!




Foto della Calle della Fava

Calle de la Fava - Sestiere di Castello

In questa zona suggestiva di Venezia, si trovano un ponte, una calle, un campo ed una chiesa (vedi la sezione photo tour) dedicati alla fava. Inutile dire che il commercio principale in queste calli durante gli anni della Serenissima era proprio quello delle fave. Guardando indietro nel tempo, bisogna immaginare una Venezia in cui prosperavano industrie e commerci di ogni tipo, i quali caratterizzavano certe zone fino a cambiar loro i nomi.

Foto della Riva dei Sette Martiri

Riva dei Sette Martiri - Sestiere di Castello

Durante l'ultimo conflitto mondiale, lungo questa riva erano ormeggiate le navi tedesche stanziate nell'Adriatico. Nel 1944, in pieno scontro tra partigiani e tedeschi, una sentinella di guardia ad una motovedetta sparì durante il turno di notte ed il comando tedesco diede forma ad una feroce rappresaglia fucilando pubblicamente sette uomini prelevati nel carcere di Santa Maria Maggiore. Era il 3 Agosto del 1944, alcuni giorni più tardi il corpo della sentinella fu ripescato dalle acque dove era caduta per evidente stato di ubriachezza!

Foto della Corte del Diavolo

Corte del Diavolo - Sestiere di Castello

Il diavolo fa la sua comparsa sui nizioleti di Venezia con grande merito. La figura del diavolo tentatore fu sempre presente in una Venezia dei contrasti, dove sacro e profano sempre convissero sia nei costumi che nelle istituzioni. La Serenissima osteggiava, ad esempio, la pratica della prostituzione, ma quando dilagò la moda omosessuale importata dall'Oriente, non esitò a riaprire molte case chiuse e ad istigare i cittadini all'eterosessualità (Ponte delle Tette).

Foto del Ponte delle Maravegie

Ponte delle Maravegie - Sestiere di Dorsoduro

La leggenda narra di una famiglia dove vivevano sette sorelle che potevano garaggiare in bellezza tra loro, tutte tranne una la quale era molto brutta. Finchè una notte in cielo comparvero sette stelle, sei luminose ed una un po' più fioca, d'un tratto quest'ultima diventò la più brillante di tutte, e così anche la ragazza diventò la più bella fra le sorelle.

Venezia, ponte delle Maravege

sotoportego del casin dei Nobili, Venezia

Foto del Sotoportego del Casin dei Nobili

Sotoportego del Casin dei Nobili - Sestiere di Dorsoduro, S. Barnaba

Un tempo, come dice la scritta, qui era aperta una sala da gioco aperta solo ai nobili. Tuttavia l'attività del gioco non era la sola e le sale da gioco diventavano luoghi di sfruttamento della prostituzione. Le sale rimasero aperte fino a quando nel XVI sec. il Consiglio dei Dieci impose la chiusura dei "casini dei nobili", ma le sale rimasero ovviamente aperte con buona pace di tutti.

Venezia, sotoportego del casin dei Nobili
Immagini di Claudio Mandelli << Vai su

IN VENICE TODAY 1999
All Rights Reserved
via Murri 31/7 Mestre - Venice
Hosted by IVT